COME GUIDARE UNA MOTO PER LA PRIMA VOLTA

COME GUIDARE UNA MOTO

PER LA PRIMA VOLTA

Come guidare una moto per la prima volta

Alora! Hai deciso di entrare anche tu a far parte del mondo dei motociclisti. Aspetta un attimo però. Potrebbe non essere così facile o difficile come sembra. Guidare una moto consiste nel trovare il giusto equilibrio e controllo! Se riesci a raggiungerli, puoi goderti una guida fluida e prolungata in moto. Per coloro che hanno bisogno di consigli su come fare un giro in moto per la prima volta, ecco alcuni suggerimenti che ti saranno sicuramente utili.

Prendi l'equipaggiamento adatto​

Prima di salire sulla moto, il punto più importante per qualsiasi motociclista, sia esso professionista, principiante o alle prime armi, è avere un’adeguata attrezzatura di sicurezza. Per chi sta iniziando a imparare ad andare in moto, è ancora più importante avere un equipaggiamento protettivo che comprenda almeno un casco, giacca con protezioni, guanti, stivali. Ricorda che non stai guidando una bicicletta. Se ne hai la possibilità, ti consigliamo di acquistare anche una giacca di alta qualità con protezioni. L’insieme di queste attrezzature garantisce una buona sicurezza. All’inizio non è necessario acquistare prodotti di fascia alta. Anche gli articoli di base possono andare bene per iniziare.

Ispeziona la moto​

A questo punto, quando stai imparando a guidare la tua moto per la prima volta, tutto sarà un po’ nuovo per te. La guida viene dopo. Prima di tutto viene la moto stessa! L’hai già controllata? In che condizioni è? Se non l’hai ancora controllata, questa dovrebbe essere una delle tue priorità prima di pensare di metterla in moto. Un pittore controlla tutti i colori, i pennelli e le tele prima di dipingere una singola pennellata. Un musicista controlla e accorda i suoi strumenti prima di partecipare a uno spettacolo.

Allo stesso modo, devi controllare le condizioni della tua moto prima di metterla in moto e guidarla per la prima volta. Controlla che tutte le parti fondamentali siano a posto. Controlla le condizioni degli pneumatici e la loro pressione. Cambia l’olio prima di partire se la tua moto è rimasta ferma per molto tempo. Anche se la tua moto ha già l’olio, potresti non sapere quanto è vecchio e se è troppo vecchio potrebbe rappresentare un problema. Controlla tutte le luci: per un motociclista, i fari e gli indicatori di direzione giocano un ruolo fondamentale per una guida fluida e sicura. Controlla anche i cavi, assicurandoti che i freni e l’acceleratore funzionino senza intoppi.

Se hai deciso di guidare una moto per la prima volta, probabilmente hai già una moto nuova o usata. Forse stai cercando di acquistarne una nuova o usata. Quando vai a comprare una moto, è normale fare un giro di prova. Un giro di prova può essere utile se conosci già un po’ la moto che stai per acquistare e i suoi difetti, ma se fai un giro di prova, è meglio verificare di persona le condizioni della moto prima di metterci le mani sopra.

E´ora di accendere il motore​

Probabilmente hai imparato ad andare in moto in una scuola guida o magari ancora prima da un amico o parente in un ambiente privato. È così che molti motociclisti iniziano. Il modo più consigliato per imparare dopo aver preso la patente è quello di seguire un corso di formazione per motociclisti. Questo ti aiuta a imparare tutto passo dopo passo, con un equipaggiamento protettivo completo che ti garantisce una maggiore sicurezza.

Indipendentemente dal modo in cui hai imparato, è arrivato il momento di iniziare a guidare la moto. Ecco una piccola guida passo passo per iniziare a guidare una moto:

  1. Inserisci la chiave nel quadro e ruotala in posizione di accensione per accendere la moto.
  2. Attiva lo starter e, in alcune moto, anche il rubinetto del carburante.
  3. Assicurati che la moto sia in folle e imposta l’interruttore di sicurezza.
  4. Premi e tieni premuta la frizione mentre premi il pulsante di accensione. Con le vecchie moto dotate di kickstarter, estrailo e spingilo rapidamente verso il basso per generare una spinta sufficiente ad avviare il motore.
  5. In entrambi i casi, una volta che il motore si accende, congratulazioni, hai avviato la tua moto con successo.
  6. Una volta che il motore è acceso e funzionante, spingi lentamente verso il basso lo starter, se presente, e sei pronto a partire.

Quando sei in sella e vuoi fermarti, lascia l’acceleratore e tira la leva della frizione. Premi contemporaneamente e gradualmente il freno posteriore e quello anteriore, concentrandoti su quello anteriore mentre tiri la frizione. In questo modo i freni si attiveranno lentamente e la moto si fermerà senza problemi.

I controlli sono fondamentali​

Mantenere l’equilibrio di una moto è probabilmente l’aspetto più importante della guida in moto. L’equilibrio è infatti la differenza più grande tra la guida di una moto e quella di un’auto. Un’auto è già in equilibrio sulla strada mentre è ferma o addirittura in movimento mentre si muove su quattro ruote. Una moto, invece, ha due ruote in meno, il che rende difficile stare fermi in equilibrio. Guidarla significa stare sempre in equilibrio su due ruote, il che può essere una sfida per i neopatentati. Tuttavia, non è così difficile una volta che ci si abitua. Sorprendentemente, abituarsi ha più a che fare con i comandi che con l’equilibrio. Non si impara mai a bilanciarla. Impari a controllarla e l’equilibrio arriva da solo. Ricorda quando hai iniziato a imparare ad andare in bicicletta. Guidare una moto è simile, con l’unica differenza che può andare molto più veloce. Questo è anche uno dei motivi per cui le persone che hanno avuto esperienza di guida della bicicletta imparano a guidare la moto in modo facile e veloce.

Impara i comandi velocemente ma con attenzione​

Ogni casa motociclistica ha una propria serie di comandi. Tuttavia, pochi comandi si trovano comunemente su tutti i tipi di moto. I comandi della maggior parte delle moto comprendono:

– Acceleratore, situato sul lato destro del manubrio per accelerare e ridurre la velocità della moto.

– la leva del freno anteriore, situato sul manubrio a destra, che attiva il freno anteriore.

– La leva della frizione, situata sul lato sinistro del manubrio, svolge un ruolo fondamentale nel controllo della moto.

– Freno posteriore, situato vicino al piede destro per attivare il freno posteriore.

– Leva del cambio, situata vicino al piede sinistro, per cambiare marcia.

Nota bene: alcune moto più vecchie hanno una disposizione del cambio e del freno posteriore invertita rispetto allo specchio.

Familiarizzare con questi 5 comandi di base è essenziale per imparare a guidare una moto. Ci sono anche altri comandi, come i pulsanti e il cruscotto, che devi conoscere. Fare pratica è il modo migliore per farlo e la strada da percorrere non dovrebbe essere troppo difficile.

Non puoi imparare a guidare una moto solo leggendo su internet.  se stai già imparando e facendo pratica e vuoi guidare la moto per la prima volta in modo indipendente, i consigli di cui sopra ti saranno utili. Una volta che avrai imparato a guidare con successo, continua a esercitarti e a migliorare!

Ci sono altri suggerimenti?

Sicuramente! Motobit ti aiuta a guidare in modo più sicuro avvertendoti di pericoli fissi come curve pericolose, strade danneggiate e molto altro ancora, nonché di curve affrontate in modo un po’ troppo avventato. L’assistente di curva, come lo chiamiamo noi, può essere fondamentale, soprattutto se stai esplorando zone nuove e sconosciute.

Assicurati quindi non solo di prestare la massima attenzione quando inizi a guidare una moto, ma anche che Motobit sia installato e attivo sul tuo smartphone prima di partire per il tuo prossimo tour. Se non hai ancora installato Motobit, acquistalo subito gratuitamente!

Comments are closed.